Con la febbre…

Lavoretto con le perline di legno
Lavoretto con le perline di legno

In questi giorni la mia piccola ha avuto la febbre: prima influenza della stagione.

Oggi, tra le varie attività casalinghe svolte per “ammazzare il tempo” in attesa di ricominciare lei con l’asilo e io col lavoro, ha voluto creare collane: una delle sue attività preferite. Le ho fornito perline di legno acquistate su internet, filo di corda colorato, ago per lana … e via coi gioielli. Quando termina una collana lei è sempre orgogliosissima del lavoro svolto e puntualmente la dona a me!

Ricominciamo…

Lo so… Avevo appena iniziato a scrivere il blog e poco dopo ho interrotto! Il lavoro, il marito e la figlia assorbono tutto il mio tempo. Ora voglio riprovarci.

In questi giorni sono in corso grandi cambiamenti per la mia famiglia… ma con mai figlia riesco a tenere i piedi per terra. Ogni giorno cerchiamo di fare qualcosa insieme. Oggi abbiamo creato forme con i regoli Mentre ascoltavamo un po’ di musica.

I regoli a 3 anni
I regoli a 3 anni

Si avvicina il Natale

Ci siamo quasi… il Natale è alle porte.

Ogni giorno con la mia piccolina ascoltiamo canzoni di Natale dopo aver acceso le luci del nostro mega albero e del piccolo presepe.

Vorrei che da grande si ricordasse del suo Natale in casa pieno di gioia, di canti e di luci… e vorrei che tutti i bambini del mondo vivessero la stessa esperienza di serenità o di stupore davanti alla magia del Natale. Ma purtroppo so bene che non sarà così per molti.

Nel mio piccolo comprerò qualche Pigotta dell’UNICEF sperando di poter aiutare qualche bimbo in difficoltà.

Buone feste a tutti.

Oggi “inglese”….

Bene bene,

la mia piccola Sofia ha ormai 16 mesi ed ho pensato bene di provare ad iscriverla ad un corso di inglese in cui io posso accompagnarla e partecipare con lei alle lezioni – gioco che si tengono per bambini della sua stessa età. Penso che sarà un’esperienza carina da fare insieme.

Sono curiosa di vederla relazionarsi con altri bambini… quando andiamo a passeggio se vede altri bambini lei è contentissima e va loro incontro però non vuole che nessuno la tocchi. Quelli che si avvicinano per abbracciarla o accarezzarla solitamente li allontana però è felice se la coinvolgono nei loro giochi. Vedremo come si comporterà oggi!!!!

Una “principessa” al mare…

Domenica la mia piccola “principessa” ha fatto il suo primo bagno a mare. La dotazione era completa: costumino intero, crema solare superabbondante, ciambella!

All’inizio sembrava incuriosita ma non spaventata. Ha osservato tutto con molta attenzione: le onde leggere che sulla battigia arrivavano fino ai suoi piedini, i riflessi del sole che, colpendo le increspature, facevano scintillare l’acqua cristallina al punto da farle socchiudere gli occhi, i sassi bagnati e freschi su cui era appogiata e anche il papà che la salutava da dentro l’acqua mentre lei ed io eravamo ferme sul bagnasciuga.

Poi ha provato i brividi causati dall’acqua che l’hanno bagnata fino al pancino… e finalmente siamo entrate in acqua! Lei era molto molto seria fin quando ha scoperto che la ciambella la tratteneva in modo sicuro e che colpendo la superficie dell’acqua col suo piccolo palmo ben spiegato poteva far schizzare goccioline dappertutto. Da questo momento si è divertita moltissimo, ha anche cercato di assaggire l’acqua salata.

E’ stato bellissimo anche per me che non sono una grande nuotatrice anzi non lo sono affatto. Riscoprire le cose semplici del mondo con lei è per me l’esperiza più magica che possa aver mai fatto.

Mi presento…

Poco piu’ di un anno fa e’ nata una nuova mamma: io.

Mi chiamo Cristina e sono una “mamma per amore” tra le tante.

In questo blog voglio raccontare alcune briciole dell’esperienza piu’ importante, impegnativa e gratificante della mia vita: fare la mamma. Nulla è pargonabile al confronto: la laurea, il lavoro, il matrimonio. In questo viaggio ogni giorno c’è una scoperta.

Sono letteralmente “innamorata” di mia figlia o meglio della mia principessa e non vorrei che nella mia mente ogni attimo trascorso con lei rimanesse indelebile… ma a volte si dimentica! Così racconterò qui le cose più carine che faremo insieme da ora in avanti.

Guardare il mondo con i suoi occhi è la cosa più bella che mi potesse capitare e che auguro a tutte le donne.